ACCEDI lucchetto rosso

Meeting S.K. Varsavia Dic-15

Il 13 e 14 Dicembre u.s. si è tenuto a Varsavia  l’incontro tra i componenti  di UNI E.G., i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali nazionali e 6 rappresentanti del CAE Smurfit Kappa. Un impegno che ha visto il coinvolgimento complessivo di 9 Paesi Europei più la Colombia.

            Lo scopo del meeting è stato quello di costituire un’Alleanza Sindacale, in ambito S.K., tra UNI, Sindacati nazionali e  CAE, in grado di supportare a, livello internazionale, i lavoratori delle Aziende che hanno maggiori difficoltà ad affermare i propri diritti. Creare dunque una struttura in grado di operare su quelle materie, di pertinenza sindacale e giuridica, dalle quali i CAE - organismi informativi e consultivi - sono esclusi.

            Ci si è posti, dunque, l’obiettivo di avviare un percorso finalizzato a equiparare parametri normativi e tutele  a tutti i lavoratori di questa multinazionale. Un processo tutt’altro che semplice in una realtà dove le condizioni di lavoro differiscono, a volte, anche tra stabilimenti operanti nello stesso Paese. In tal senso, non è stata casuale la scelta di organizzare l’incontro in Polonia, dove, da questo punto di vista, sono molti i temi da affrontare e gli ostacoli da superare.

Al fine di conferire una reale operatività alla nascente struttura è stata valutata positivamente anche la costituzione di un Comitato di Pilotaggio esecutivo che possa, in modo snello, lavorare in rappresentanza di tutta l’Alleanza. Il Comitato è costituito, in questa prima fase, da Italia, Francia, Germania e Inghilterra con la presenza di un rappresentante del Sindacato Nazionale e un delegato del CAE per ciascun paese.

Inoltre, la volontà comune, è anche quella di creare “un ponte”, a livello mondiale, con i paesi Latini per aiutarli a costituire un comitato analogo al CAE.

SLC su questo, come su altre aree tematiche, sta lavorando per incrementare il dialogo sociale internazionale, seguire i processi delle negoziazioni, effettuare comparazioni tra le norme adottate nei diversi Paesi e scambiare buone prassi che possano poi essere utilizzate in fase negoziale.

Un’attività che diviene ineludibile in un contesto internazionale che corre velocemente sulla strada della globalizzazione. Una sfida, quest’ultima, che richiede la  costruzione di rapporti capillari con gli altri Paesi, il mantenimento di una rete di scambio informativa e la capacità di stabilire legami solidali che possano esprimersi anche attraverso iniziative transnazionali.

L’impegno di UNI, su Smurfit Kappa, è oggi considerato strategico e prioritario, essendo questa multinazionale presente in ben 23 Paesi, con oltre 350 stabilimenti ma dove, anche nell’avanzata Europa, su 70 aziende potenziali, solo 55 hanno rappresentanti nel CAE.

I nostri rappresentanti nel Comitato di Pilotaggio sono Gianluca Carrega, (SLC) e Mauro Magini (CAE). La prima riunione del gruppo ristretto è prevista per il 18 febbraio p.v. a Bruxelles.

Maurizio Feriaud

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE