ACCEDI lucchetto rosso

img_2176

Dublino è la sede per la conferenza mondiale UNI Post e la logistica che si celebra il 13 e 14 ottobre 2016.

Oltre 250 leader postali e del mondo della logistica sono impegnati in un appassionato dibattito sul futuro dei servizi postali in un mondo digitale.

Anche Slc Cgil, presente ai massimi livelli, contribuisce alla discussione con proposte concrete, che partono dal merito delle vicende italiane.

Steve Fitzpatrick, Segretario Generale del CWU Irlanda ha commentato: "La sede di Dublino ha un significato politico per i lavoratori postali e il 2016 segna il centenario della Pasqua del 1916 che ha messo l'Irlanda sulla strada verso l'indipendenza. I fatti di sangue si sono concentrati intorno all'ufficio postale di Dublino, dove la Proclamazione della Repubblica è stata letta dai gradini dell'ufficio postale. "

I sindacati raccolti rappresentano 5 milioni di lavoratori che in tutto il mondo sono responsabili della consegna di oltre 650 miliardi di lettere e quasi 7 miliardi di pacchi da 663.000 uffici postali in tutto il mondo.

Ingeborg Saetre, Presidente UNI Post e della logistica, ha detto, "E' vero che i volumi di posta sono diminuiti, ma l'e-commerce ha comportato un boom di consegna pacchi. Ci si sente come in una nuova primavera per le poste e la logistica e questo raduno mondiale spingerà per far crescere i servizi e i posti di lavoro in un mondo postale innovato".

"Stiamo attuando pressioni attraverso i nostri membri", ha dichiarato Stephen DeMatteo, Responsabile UNI Post e logistica."e siamo più determinati che mai a garantire un futuro per i lavoratori postali."

"Consegneremo posti di lavoro di qualità. Difenderemo i principi del servizio universale e la proprietà pubblica, affronteremo il falso lavoro autonomo contro la liberalizzazione e la privatizzazione. "

In un discorso travolgente, Philip Jennings, segretario generale di UNI Global Union, ha parlato delle divisioni nell'economia globale, dal reddito e distribuzione della ricchezza in un modello economico dannoso, che ha portato volatilità, disoccupazione e crac finanziari ripetuti.

"Lottiamo per essere ascoltati in un mondo dove c'è una grande offensiva contro i diritti umani e sindacali dei lavoratori," ha affermato Philip Jennings. "La violenza economica contro i lavoratori ha danneggiato milioni di persone, ed è fondamentale battersi per una alternativa economica".

La conferenza ha deciso di passare all'offensiva per un settore postale e logistico innovativo, che possa offrire lavoro e servizi di qualità.

Patricia King, Segretario generale del Congresso irlandese dei sindacati (ICTU) ha parlato dei tempi economici e sociali di massima che l'Irlanda ha subito dopo la crisi finanziaria.

"Noi siamo un paese ricco, ma un paese diseguale", ha detto King. "Cerchiamo di essere sinceri - alcune delle" nuove pratiche di lavoro "che vediamo oggi, le abbiamo già viste ieri nella nostra storia. Nel 1913 qui a Dublino durante la lotta dei lavoratori contro la precarizzazione e l'insicurezza. "

Ha anche registrato la sua gioia per i tanti leader sindacali presenti in Irlanda per la conferenza, commentando, "eccoci qui oggi, un movimento unito con 800.000 membri in piedi, che omaggia tutti i lavoratori."

I servizi postali sono una delle istituzioni più affidabili ed i suoi servizi sono apprezzati dai cittadini di tutto il mondo. Questa fiducia deve essere costruita su servizi in espansione - che comprendano anche la fornitura di servizi finanziari e bancari.

Come ha detto Ingeborg Saetre, "lavoriamo con la gente per promuovere la protezione e lo sviluppo dei servizi postali in un mondo in rapida evoluzione."

La conferenza continua oggi in cui l'ordine del giorno riguarderà il futuro mondo del lavoro, posti di lavoro di qualità, impatto degli accordi commerciali e l'adozione di priorità future.

(Fonte: www.Uniglobalunion.org)

(NEWS: TESTO DELLA RISOLUZIONE, proposta daSlc Cgil e Slp Cisl, e APPROVATA dall'Assemblea Generale)

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE