ACCEDI lucchetto rosso

8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

"X Factor", trasmesso da Sky e prodotto da Fremantle Media, sarebbe in cerca di musicisti per suonare dal vivo durante il programma a cachet zero, cioè gratis. Così si legge in un blog.
Com'è possibile che proprio un programma che vuole scoprire nuovi talenti musicali non metta a budget il cachet dei professionisti dell'orchestra? Forse non sono persone che lavorano e hanno diritto ad una retribuzione? Ma anche fossero studenti del Conservatorio, esibendosi in quel contesto, devono essere pagati.
Gli artisti in Italia continuano a non essere riconosciuti come professionisti che vivono del loro lavoro. E non si considera che questa è una professione frutto di lunghi percorsi di studio e continua formazione. Eppure a nessuno verrebbe in mente di chiedere ad un avvocato di lavorare gratis.
E' purtroppo diffusa la richiesta di esibirsi gratis, se persino il Ministero dei beni culturali aveva emanato un bando che chiedeva agli artisti di esibirsi gratis.
I musicisti non hanno soltanto bisogno di avere visibilità, ma hanno il diritto di essere pagati, perchè non si tratta di una recita scolatica. E' professione e un programma televisivo è business, almeno in questo caso.

0
0
0
s2sdefault