ACCEDI lucchetto rosso

8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

I dati della prima indagine ampia e strutturata, mai realizzata in Italia, sui lavoratori dello spettacolo, cui hanno risposto quasi 4.000 lavoratori a questionari elaborati dalla Fondazione Di Vittorio, e presentati ufficialmente oggi, forniscono al Paese un quadro drammatico delle condizioni di chi opera oggi nello spettacolo e nei linguaggi artistici - commenta Emanuela Bizi, segretaria nazionale Slc Cgil, dopo la presentazione a Roma di Vita da Artisti.

"Il riconoscimento di dignità di lavoratore, di tutele, diritti e pensioni adeguati è uno degli obiettivi che il sindacato persegue da molti anni, ed abbiamo assistito a troppi progetti di legge di sistema abortiti, mancati provvedimenti ed applicazioni soprattutto in materia di copertura dei tempi di non lavoro (periodi in cui gli artisti proseguono la propria formazione e cercano e preparano altro lavoro), di copertura anche delle prove per gli spettacoli, ma sopratutto il riconoscimento che sono lavoratori con diritti ad avere redditi che permettano di fare questa professione. Siamo soddisfatti che finalmente il Mibact ed alcuni esponenti parlamentari si siano presi l'impegno ad ascoltare le peculiarità di chi opera in questo settore e trovare adeguate soluzioni - conclude Bizi.
Immagini della presentazione (di Simona Caleo, Cgil): http://bit.ly/2pcY74B
0
0
0
s2sdefault