ACCEDI lucchetto rosso

8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

“Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil esprimono grande soddisfazione per l’adesione dei lavoratori allo sciopero proclamato nei giorni 31 agosto, 1 e 2 settembre. Le adesioni hanno riscontrato anche il 100% in alcuni dei siti più importanti.

Le organizzazioni sindacali continuano la battaglia per il reintegro dei lavoratori di Livorno, Bari e Salerno ingiustamente e subdolamente licenziati.” Lo annuncia una nota unitaria dei sindacati di settore.

“Alla soddisfazione si affianca una preoccupazione: la clientela ha solidarizzato quasi ovunque con i lavoratori in sciopero, denunciando e lamentando che la politica di contenimento dei costi, attuata da The Space riducendo l’occupazione, sta peggiorando il livello dei servizi resi nelle sale. Quindi The Space licenzia i lavoratori e peggiora il rapporto con la clientela, dimostrando miopia industriale.”

“Le sale cinematografiche sono in difficoltà, e per questo abbiamo chiesto un tavolo con il Mibac e la Direzione Cinema e tutti i players della filiera, tavolo non più rinviabile. Ma le responsabilità di The Space e la sua controllante inglese VUE nella gestione e nel rapporto con la clientela non possono ricadere sui lavoratori: si dimostra evidentemente controproducente reagire alle inefficienze aziendali tagliando l’occupazione.”

“Ci giunge inoltre la notizia, che, in alcuni dei siti interessati, sono stati impiegati lavoratori in somministrazione per la sostituzione del personale che ha aderito allo sciopero; fatto che sarebbe di assoluta gravità e che costituirebbe una violazione delle norme in materia e una condotta anti-sindacale.”

“La mobilitazione e le iniziative a sostegno proseguiranno, in assenza di proposte concrete da parte dell’azienda – conclude la nota – per un confronto reale sulle problematiche del settore e del contesto di mercato e per il recupero di corrette e fattive relazioni industriali.”

0
0
0
s2sdefault