ACCEDI lucchetto rosso

7 produzione multimediale ELAB180x180PRODUZIONE MULTIMEDIALE

Mercoledì 18 gennaio 2017 si è tenuto ad Assago, presso la sede di Italiaonline, l'incontro tra il Coordinamento RSU, le OO.SS. Nazionali/territoriali e l’Azienda.
L’incontro convocato in merito alla armonizzazione dei due CCNL presenti nell’azienda (TLC e Grafico editoriale) e degli istituti di secondo livello è stata anche la prima occasione per affrontare una serie di problematiche inerenti il recente accordo di riorganizzazione firmato in sede ministeriale il 14 dicembre scorso, in particolare sono stati affrontati i seguenti punti:
* PART-TIME richiesti con accordo del 2015 e posti in CIGS a zero ore
* NUMERICHE DELLA CIGS a ZERO ORE ed a ROTAZIONE
* GESTIONE DELLA GIGS A ROTAZIONE DA GIUGNO 2016 A DICEMBRE 2016 PER I DIPENDENTI EX SEAT ORA FUNGIBILI E QUINDI TOCCATI NUOVAMENTE DALLA RIDUZIONE D’ORARIO LAVORATIVO
* NUMERICHE RELATIVE ALLE RICHIESTE PER GLI INCENTIVI ALL’ESODO
* RIORGANIZZAZIONE (CDB, PERSONALE DISTACCATO IN IOL, etc, ….)
* MODALITA’ DI GESTIONE INTEGRAZIONE CIGS A ZERO E ROTAZIONE
* FORMAZIONE
* ANDAMENTI AZIENDALI
* FOCUS SU CONSODATA E PRONTOSEAT
* ARMONIZZAZIONE CONTRATTI NAZIONALI e SECONDO LIVELLO
In merito a queste tematiche l’azienda ha fornito le seguenti indicazioni.
Per quanto riguarda i part-time legati al vecchio accordo, l’azienda avrebbe intenzione di adeguare l’integrazione a full time per il periodo da novembre 2016 (periodo di inizio CIGS a zero ore) a febbraio 2017, data di scadenza del part time nella quale dovrebbe automaticamente adeguarsi l’integrazione INPS a full time; tuttavia l’azienda si riserva di fare ulteriori accertamenti con l’INPS in quanto sono emerse delle perplessità sulla fattibilità.
Incentivi all’esodo: fino ad oggi l’azienda ha ricevuto n. 40 richieste di cui n. 30 dai colleghi posti in cassa a zero ore e n. 10 tra colleghi fungibili ed infungibili; l’azienda ha dichiarato che contatterà celermente le persone che hanno fatto richiesta in tal senso.
Sul tema riorganizzazione ed in particolare sulle questioni sollevate riguardo alla creazione di un polo CDB a Firenze, sull’utilizzo di personale delle DLS all’interno di Italiaonline, l’azienda sostiene che rispetto ad un accordo complesso questo tema sia da risolvere a livello territoriale e quindi nell’unità produttiva.
CIGS a rotazione: la programmazione aziendale sarà effettuata preferibilmente i venerdì ed i lunedì tranne in alcuni specifici casi e di particolare necessità dove verranno valutate le dinamiche organizzative.
CIGS a zero ore: da lunedì 23 gennaio i colleghi posti in cigs a zero ore verranno contattati individualmente per la firma della lettera relativa alla CIGS ed a tal proposito informiamo che l’integrazione del 35% verrà corrisposta con le competenze del mese di febbraio comprensiva dei mesi arretrati, iniziando da novembre 2016.
In merito alla formazione è stato attivato un piano di lavoro per indirizzare i vari corsi e sono in atto valutazioni sulle modalità organizzative. A breve sarà necessaria ed obbligatoria una discussione approfondita sul tema con l’istituzione dell’apposito “Comitato di Pilotaggio”.
Per quanto riguarda gli andamenti aziendali è stato sottolineato che l’anno 2016 è stato un anno con una “particolare” attenzione sul “saving” dei costi mentre nell’anno 2017 si porrà estrema attenzione ai ricavi con investimenti nei prodotti digitali e nei prodotti PMI nell’ottica della trasformazione dell’azienda in editoriale/digitale.
Sulle aziende consociate è stato dedicato un piccolo focus: CONSODATA è soggetta a processi di interessamento da parte di alcuni acquirenti, ma le tempistiche di una possibile cessione non si conoscono. PRONTOSEAT: viene valutata ancora come un’azienda produttiva, in quanto si cercherà di renderla più redditizia ed efficace senza escludere una sua eventuale vendita.
Gli ex lavoratori IOL passeranno dal contratto delle telecomunicazioni al contratto grafico editoriale. Per l’armonizzazione è stata istituita una commissione tecnica paritetica quindi composta da azienda e sindacato, che procederà allo studio ed all’elaborazione dell’armonizzazione; a tal proposito sono stati calendarizzati degli incontri nel mese di febbraio per discutere dell’armonizzazione dei due contratti e del secondo livello, anche nell’ottica di consolidare le relazioni industriali fra RSU ed azienda.
Le Segreterie nazionali preso atto delle dichiarazioni aziendali hanno evidenziato e ribadito l’assoluta necessità che l’azienda realizzi un confronto stabile e praticamente quotidiano con la RSU e le strutture territoriali, condizione indispensabile per monitorare puntualmente le situazioni e dare risposte puntuali e celeri alle lavoratrici ed ai lavoratori nell’ottica di affrontare tutte le molteplici attività che l’accordo sindacale in essere prevede.
Altro tema che le Segreterie nazionali hanno posto è quella di avere una visibilità sulle reali azioni che Italiaonline metterà in campo per il rilancio della stessa, una condizione essenziale per ottemperare agli impegni presi nell'accordo effettuato in sede Ministeriale. Bisogna comprendere se questo sofferto e complicato piano riorganizzativo darà quella spinta di rilancio che TUTTI auspicano.
Abbiamo inoltre ribadito che nel caso il piano organizzativo fornisca in tempi più brevi, di quelli previsti nell’accordo, dei riscontri positivi lo stesso venga rivisitato in particolare nelle numeriche delle casse a zero ore.
In chiusura, come sancito negli accordi, abbiamo evidenziato l’impegno di programmare entro il mese di marzo un incontro con l'Amministratore Delegato per uno specifico FOCUS sul piano industriale.
LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC CGIL – FISTEL CISL – UILCOM UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE