ACCEDI lucchetto rosso

7 produzione multimediale ELAB180x180PRODUZIONE MULTIMEDIALE

Il 4 Aprile 2017 si è svolto l' incontro richiesto dalle OO.SS. ed il Gruppo Sole 24 ore.
L'amministratore delegato, dott. Moscetti, ha fornito indicazioni rispetto allo stato del Gruppo, segnalando un calo del prodotto complessivo nel primo trimestre 2017 del 10/15% ed un andamento non positivo del mercato pubblicitario.
Ha rammentato alle parti il dato del terzo trimestre 2016 che già indicava una perdita di 62 milioni, aumentata nell'ultimo trimestre e non compensata dal buon andamento di tax and legal, della formazione e della radio. I dati e le indicazioni di piano sono state illustrati in maggior dettaglio dal dott. Coppa.
Si prevede un aumento nel triennio del trend dei ricavi digitali pari circa al 20% con un meno 2% annuo previsto dei ricavi sul cartaceo.
La raccolta pubblicitaria è prevista in calo del 5% annuo su carta ed in aumento del 2% sul digitale.
Nel piano viene prevista una rifocalizzazione dell'area cultura. Le linee guida di piano prevedono una sostanziale stabilità dei ricavi ed un rafforzamento dei punti di forza che sono i contenuti economici, finanziari, normativi, che rimangono il core aziendale.
Le sette business units dovranno " dialogare" evitando così la moltiplicazione delle risorse ed il frazionamento delle competenze.
In termini di efficientamenti sono previsti revisioni dei processi interni e rinegoziazione dei contratti esterni, ivi compreso il ricorso alle collaborazioni, alle agenzie di stampa e agli editorialisti.
Non verranno rinnovati i contratti a tempo determinato in scadenza e neppure le consulenze e le
collaborazioni. I centri di acquisto saranno tutti concentrati sull'ufficio acquisti con la volontà di mettere in gara i fornitori sulla base di capitolati di fornitura servizi.
L'azienda è incorsa nella fattispecie dell'art 2447 del C.C. e necessita di una ricapitalizzazione compresa tra i 50 ed i 70 milioni.
Viene da ultimo indicata come necessaria una riduzione strutturale dei costi, entro Giugno 2019, pari al 30%.

Le OO.SS. hanno evidenziato la necessità di un percorso lineare che veda in primis la ricapitalizzazione del Gruppo, con un intervento tempestivo e cospicuo della proprietà, una declinazione chiara delle incidenze dei costi e dei ricavi sui diversi settori produttivi, un piano di sviluppo delle unità di business e la declinazione delle azioni di efficientamento in essere.
Hanno sottolineato come sia parimenti necessario che le illustrazioni delle linee di intervento siano comunicate alle parti contestualmente al piano editoriale. Le parti si rivedranno per determinare quali ulteriori azioni dovessero risultare necessarie per ripristinare una condizione di redditività del Gruppo al termine della disamina dello stato delle diverse unità di business, i cui dati dovranno essere illustrati nel corso del prossimo mese alle RSU rappresentative di tutti i siti in considerazione della centralità delle rappresentanze sindacali unitarie che peraltro, in questi anni, hanno più volte evidenziato le criticità organizzative del Gruppo.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE