ACCEDI lucchetto rosso

7 produzione multimediale ELAB180x180PRODUZIONE MULTIMEDIALE

Nella giornata del 21 c.m. si è tenuta una riunione tra la Direzione della Manzoni e le OO.SS Nazionali, territoriali ed RSU, in relazione al piano di investimenti e riorganizzazione della Concessionaria.
La Direzione in apertura ha tenuto a precisare che la velocità impressa ad agosto all’accordo siglato al Ministero aveva il solo fine di non perdere l'opportunità della Legge 416/81 e Legge 62/ 01 per quei dipendenti che hanno maturato i requisiti necessari, a riconferma che la chiusura di alcune sedi, proseguimento di un piano iniziato nel 2007, non comporterà operazioni traumatiche sui lavoratori, come sempre avvenuto al Gruppo Espresso.
I Sindacati, dopo l’illustrazione fatta dall’azienda in merito alla attuale distribuzione sedi ed a quella futura con relativi organici applicati, che comporterebbe un utilizzo inferiore di 53 lavoratori, ha ribadito la necessità di mettere in campo tutte le possibilità che evitino al personale ricollocazioni in altre città, suggerendo alcuni passaggi necessari alla conoscenza della situazione individuale dei lavoratori e collettiva delle varie attività della Concessionaria.
Al fine le parti hanno convenuto di effettuare una ricognizione per conoscere:
1) l’effettivo numero dei lavoratori che hanno maturato i requisiti per la 62
2) le possibili riconversioni di diversi contributi, maternità, servizio militare, riscatto laurea
3) le possibili uscite incentivate
4) le richieste di part time
Seguirà una apposita riunione dove, analizzata la riduzione di personale raggiunta, la contrazione dei costi ottenuta da queste uscite e dalla chiusura sedi prevista nel piano aziendale, si procederà, anche richiedendo supporto al Gruppo Espresso, alla ricollocazione delle unità.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE