ACCEDI lucchetto rosso

7 produzione multimediale ELAB180x180PRODUZIONE MULTIMEDIALE

Nella giornata di ieri presso il Ministero del Lavoro si sono incontrate le Segreterie Nazionali di categoria congiuntamente alle parti datoriali AIE Asig Assografici Fieg, con la parte Istituzionale indicata dallo stesso Ministero, per affrontare le modifiche alla Legge 416/81 intervenute con il decreto del 28/10/2013 n° 157 pubblicato sulla G.U. del 16/01/2014 che regolamenta l’armonizzazione dei requisiti d’accesso al sistema pensionistico. Nella riunione sono stati evidenziati gli accordi sottoscritti in sede Ministeriale, Regionale e Provinciale (accordi di procedura) tra il 1° settembre e il 31 dicembre 2013 che coinvolgono circa 500 lavoratori ( tra poligrafici e grafici). Per una parte di questi lavoratori, che maturano i 32 anni di contributi effettivi entro il 31 dicembre, i dirigenti dell’Inps hanno dichiarato di prevedere una soluzione amministrativa, anche se la domanda di pensionamento anticipato viene richiesta nei primi mesi del 2014 , poiché il Ministero non ha emanato i decreti di accesso all’uscita entro il 31 dicembre 2013. Le OO. SS. hanno ribadito la necessità di rendere inefficace la retroattività al 31 agosto 2013 prevista dal decreto stesso, per rendere esigibili gli accordi sottoscritti entro il 31 dicembre 2013. Inoltre è stata avanzata, coerentemente a come abbiamo già fatto il 30 maggio e il 13 settembre e con l’incontro del 22 gennaio con il Ministro del Lavoro Giovannini, la necessità di rimodulare il numero di contributi o gli anni di anzianità contributiva a partire dal 1° gennaio 2015, fermo restando i 37 anni di contributi effettivi dal 1° gennaio 2018, mantenendo tutto il 2014 con la norma precedente. A tale richiesta i dirigenti del Ministero formuleranno un appunto allo stesso Ministro. Le parti si sono convocate per la metà del mese di febbraio.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTel-CISL, UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE