ACCEDI lucchetto rosso

6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

27 giugno 2012 alle ore 13.40

Dr. Giovanni IALONGO
Presidente Poste Italiane Spa

Ing. Massimo SARMI
A.D. Poste Italiane Spa

Ai Componenti il Consiglio Amm.ne
Poste Italiane Spa

D.ssa Silvana Italia AMADORI
Presidente Collegio Sindacale Poste Spa

Ai Componenti il Collegio Sindacale
Poste Italiane Spa

Dr. Adolfo Teobaldo DE GIROLAMO
Rappresentante Corte dei Conti

LL.SS.

Sig. Presidente,

Oggi a tutti i lavoratori di Poste Italiane è stato pagato il Premio di Risultato del 2011. L’accordo sul PDR in oggetto è stato sottoscritto da Poste Italiane solamente con le OO.SS. Confsalcom – Uglcom – Failp – Uilposte in rappresentanza del 30% dei lavoratori.
Le OO.SS. Slp-Cisl e Slc-Cgil, che rappresentano il 70% dei lavoratori ed il 77% delle RSU elette, non hanno sottoscritto l’accordo.
Vorremmo richiamare all’attenzione della S.V., e di tutti gli Organi Istituzionali di Poste Italiane, il Protocollo Interconfederale del 28/06/2011 stipulato tra le Confederazioni CGIL, CISL, UIL e Confindustria, cui Poste è associata, e vincolante per i sottoscrittori. Nel citato Protocollo è espressamente scritto che gli accordi aziendali nazionali hanno efficacia “erga omnes” solamente se approvati dalla maggioranza delle RSU.
A quanto risulta alle scriventi Organizzazioni non è stata assunta alcuna iniziativa di ratifica dell’accordo sul PDR in questione ed in conseguenza si denuncia l’illegittimo esborso di ingenti risorse finanziarie dell’Azienda da parte della Dirigenza per il pagamento del Premio a tutti i lavoratori di Poste con il criterio dell’erga omnes.

Mentre ci riserviamo di intraprendere ogni utile azione politica e giudiziaria per il ripristino delle norme contenute nel Protocollo Interconfederale citato, chiediamo alle SS.VV. di ricercare ed individuare, all’interno di Poste, eventuali responsabilita’ amministrative e patrimoniali per l’utilizzo improprio di risorse aziendali. Poiché le somme erogate ai lavoratori non possono essere comunque recuperate in quanto percepite in buona fede, ogni atto contrario provocherebbe un contenzioso giudiziario collettivo patrocinato da queste Organizzazioni.
Restiamo in attesa di Vostre determinazioni.
Cordiali saluti.

Mario Petitto Emilio Miceli
Segretario Generale SLP-CISL Segretario Generale SLC-CGIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE