ACCEDI lucchetto rosso

6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Nella tarda serata di ieri è stato sottoscritto unitariamente un accordo tra OO.SS e Poste Italiane inerente la presa in carico, da parte dell'Azienda, dei lavoratori applicati presso le Agenzie di recapito la cui attività sia stata oggetto di internalizzazione da parte di Poste Italiane nel periodo tra Gennaio 2014 ed Ottobre 2014.

L'accordo, sulla scia di quanto già sottoscritto nel Dicembre scorso, prevede l'assunzione da parte di Poste Italiane di questi lavoratori per la durata di 16 mesi (12+ 4), durata riproporzionata in caso di preesistente part-time, a partire da Febbraio 2015.

È evidente l'importanza e la straordinarietà di aver reiterato un'intesa con Poste Italiane secondo la quale un'azienda, forse unico caso nel panorama nazionale, si prende in carico, seppur a tempo determinato, quei lavoratori che perdono il posto di lavoro a causa di una internalizzazione di attività. Tutto questo in linea con le politiche inclusive che la nostra Organizzazione sta perseguendo in tutti i settori.

Le disponibilità territoriali per l'inserimento di questi lavoratori sono in Lombardia ed in Piemonte, uniche due regioni che Poste Italiane, a poco più di un mese dalla presentazione del Piano Industriale prevista per fine Novembre, ritiene necessitanti di un inserimento di personale a tempo determinato che traguardi i consueti 3/4 mesi di impiego di personale flessibile.

Nell'allegato B.2) all'accordo troverete la specifica delle disponibilità suddivise per provincia, inoltre nell’allegato A dello stesso accordo troverete nell’elenco delle Agenzie di Recapito interessate in questa fase, 1 Ottobre 2014, anche quelle chiuse, a seguito di internalizzazione, nell’arco temporale tra il 1 Gennaio e il 30 settembre c.a. Anche questo non era scontato, in questo modo abbiamo dato anche a questi lavoratori la stessa opportunità degli altri dipendenti interessati dall’accordo del 10 dicembre 2013.

Nel contempo al personale assunto a tempo determinato a Febbraio 2014, a seguito di analogo accordo siglato il 10 dicembre 2013, viene concessa una proroga complessiva di 10 mesi, riproporzionata in caso di part-time, nelle regioni di attuale applicazione (Piemonte, Lombardia, Emilia- Romagna, Veneto).

Saranno egualmente risolte, a far data da Febbraio 2015, le code di inserimento di personale rivenienti dall'accordo di dicembre 2013.

Scarica il verbale d'incontro: Verbale di Incontro 15_10_14

Scarica ilo verbale d'accordo: verbale accordo AdR_15_10_14

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE