ACCEDI lucchetto rosso
COMUNICATO Incontro vertici Divisione Caring
Nella giornata del 9 Aprile, le Segreterie Nazionali di Slc, Fistel e Uilcom hanno incontrato i vertici della Divisione Caring di Telecom Italia.
L'Azienda ha informato il Sindacato che, a fronte di una esigenza di ampliamento di organico pari ad un fabbisogno di 38 risorse verso il mondo Large & Medium Enterprise, per migliorare il servizio alla clientela, ha deciso di ricercare il personale dal mondo del 12.54 delle sedi del Nord (Bologna, Torino, Milano, Genova), ad esclusione dei Telelavoratori e Supervisor, anticipando in questo modo, quanto sottoscritto nell'accordo del piano industriale.
Il personale selezionato verrà inserito a partire da Maggio in un percorso formativo mantenendo la stessa solidarietà per tutta la durata della riqualificazione per poi, superata la fase formativa, essere assegnato alla struttura di destinazione con nuovi orari di lavoro e nuova percentuale di solidarietà secondo quanto stabilito nell'accordo. Qualora, dopo la formazione, ci dovessero essere dei non idonei per l'attività specifica, quest'ultimi verranno ricollocati verso il bacino 187 o 191 con conseguente uscita di un numero pari di risorse di questi settori verso il mondo Enterprise.
Le Segreterie Nazionali hanno espresso apprezzamento sulla decisione da parte aziendale di anticipare da subito parte del progetto di riqualificazione del personale del mondo 12.54, dando in questo modo l'avvio a quanto concordato nel Piano Industriale per la parte  che prevede, già per l'anno 2013 per un numero di almeno 60 lavoratori, la possibilità di essere riqualificati verso quelle aree più produttive con la conseguente uscita, dopo quasi 4 anni, da un settore in forte crisi a seguito della diminuzione costante dei volumi di attività e da una solidarietà del 47%.
Su questo tema, da sempre, SLC FISTEL UILCOM hanno lavorato per ricercare le migliori soluzioni per salvaguardare il livello occupazionale di questi lavoratori ma, allo stesso tempo avere soluzioni atte a riconvertire queste risorse verso quelle aree più produttive dell'azienda. Naturalmente per il Sindacato questo è un primo importante segnale che dovrà portare nei prossimi anni a processi di internalizzazioni di attività di Caring Services tali da consentire la riconversione di tutti i lavoratori del mondo D.A.
Infine l'Azienda ha comunicato che, in virtù di processi organizzativi sul mondo 187, sempre con l'ottica di miglioramento del servizio per la clientela, avvierà nelle prossime settimane un nuovo modello di Caring per la clientela consumer. Su questa tematica, nei prossimi giorni verranno convocati a livello territoriale degli incontri per illustrare il progetto organizzativo.
LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL
0
0
0
s2sdefault