ACCEDI lucchetto rosso

Il giorno 11 ottobre u.s. si è tenuto presso la sede di Assolombarda l'incontro nazionale tra SLCFISTEL-UILCOM, le RSU e Comdata.

L'azienda ha illustrato la proposta di applicazione dell'art.4 legge 300 sul controllo a distanza, per i nuovi applicativi sui sistemi informatici.

Nello specifico, Comdata vuole un controllo individuale sulla produttività e qualità della prestazione lavorativa degli operatori, dichiarandosi pronta a una trattativa aziendale su questi temi.

Le OO.SS. hanno ribadito la posizione già espressa al tavolo di confronto sul rinnovo del CCNL TLC che vede il sindacato impegnato a definire regole di settore per l'applicazione dell'art 4 legge 300 sul controllo a distanza per le nuove tecnologie con riferimento ai nuovi applicativi informatici.

Questo presupposto è necessario per poter avviare un confronto aziendale su questo tema. Comdata ha dichiarato che non può attendere un tempo indefinito, e che procederà alla presentazione presso il Ministero del Lavoro della richiesta di autorizzazione per poter introdurre in azienda i nuovi applicativi.

Le OO.SS. valuteranno le azioni necessarie tese a contrastare azioni unilaterali dell’azienda.

Nel prosieguo del confronto, è stata affrontata la questione relativa alla situazione aziendale, correlata anche al raggiungimento degli obiettivi del premio di risultato. Lo stato complessivo dell'azienda, nonostante il momento complicato che sta attraversando il mondo dei call center, a detta di Comdata, non evidenzia particolari criticità, se non per il comparto energetico, che sta affrontando un periodo di contrazione del business e di assestamento, con conseguente calo dei volumi, in alcune sedi.

La delegazione sindacale ha sottolineato l'importanza della tenuta occupazionale su tutte le sedi di Comdata fondamentale per tutelare i lavoratori, proponendo percorsi di riconversione professionale su attività diverse da quelle svolte, al fine di portare nuove commesse.

Altresì le OO.SS. hanno ribadito la necessità di continuare i confronti territoriali, sulle materie loro pertinenti.

Alla richiesta di chiarimenti sul premio di risultato, l'azienda ha affermato che ad oggi non si è raggiunto il parametro dell'EBTDA, questo a causa di un calo di volumi non prevedibile ed a una situazione internazionale non favorevole, riservandosi di aggiornare la commissione PdR appena sarà più chiaro l'andamento dell'azienda.

Le Segreterie Nazionali Slc-Cgil Fistel-Cisl Uilcom-Uil

0
0
0
s2sdefault