ACCEDI lucchetto rosso
Il giorno 15 gennaio 2013 si è svolto l’incontro tra le Segreterie Nazionali di SLC FISTEL UILCOM, le Rsu e l’azienda Targa Fleet management in sede di Unindustria Roma. Lo stesso era stato sollecitato dalle OO.SS. per fare il punto sulla situazione aziendale alla luce anche di quanto discusso nell’ultimo incontro del mese di luglio 2012, durante il quale non si aveva ancora avuto evidenza del rinnovo dell’appalto da parte del cliente Telecom Italia.
L’azienda in apertura del confronto ha dichiarato l’avvenuto rinnovo del contratto di appalto da parte della titolare Leasys. Ha tuttavia sottolineato le difficoltà per una riduzione del valore economico da parte di Telecom verso la commessa, evidenziando la non sostenibilità finanziaria di TFM rapportata ai costi. Per poter far fronte al prosieguo dell’attività, l’azienda ha informato la delegazione sindacale di voler procedere alla chiusura di tutte le sedi tranne quelle di Milano e Roma, con la conseguente dichiarazione di esubero per 30 lavoratori operanti nelle sedi in chiusura, avviando di conseguenza la procedura per riduzione di personale ai sensi della Legge 223/91.
Le OO.SS. e le Rsu hanno dichiarato la netta contrarietà alla decisione di TFM, sostenendo che chi ha rinnovato il contratto di appalto con Telecom ha sottovalutato e non tenuto conto delle ricadute drammatiche per lavoratori di TFM, e che la stessa Telecom Italia non ha ritenuto necessario approfondire le conseguenze di tale operazione.
Abbiamo ribadito come delegazione sindacale che la continuità occupazionale e salariale è vitale per tutti i lavoratori coinvolti e le loro famiglie. Nessuno di loro dovrà rimanere senza risposta. Ci riserviamo già dal prossimo incontro, previsto a brevissimo all’interno della procedura, di proporre soluzioni per poter far fronte alla drammatica situazione venutasi a creare per responsabilità che certo non sono dei lavoratori.
Terremo costantemente informati i lavoratori di TFM del prosieguo della vertenza e delle iniziative da mettere in campo a sostegno della stessa.
Roma, 18 gennaio 2013
Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL          FISTEL-CISL          UILCOM-UIL
0
0
0
s2sdefault