ACCEDI lucchetto rosso

Le OO.SS. sono state informate dai lavoratori che Huawei ha deciso, con comunicazioni di servizio a partire dal 1° Ottobre 2013, che le attività principali del cluster 2 – su cui hanno operato circa 70 unità fino ad oggi - vengono subappaltate a Sirti, che le gestirà in autonomia.

Tale provvedimento, che non è stato oggetto di alcuna informativa alle Rsu da parte dell’azienda, non è un episodio isolato, ma prosegue lungo una linea che ormai da tempo si è fatta strada.

Relativamente al cluster 1, infatti, a partire dal 1° Agosto scorso, i lavoratori segnalano che gli operativi già presenti in Huawei (COE, manutenzione) sono stati integrati da circa una decina di lavoratori appartenenti ad un subappalto di Sirti (Nextsoft) e che ulteriori cambiamenti circa  le attività di manutenzione siti e di Access/Implementation sono nel frattempo intervenuti. Alla luce di quanto esposto è necessario che l’azienda, ribadendo i vincoli dell’accordo di cessione del 12 maggio 2012, chiarisca entro quale prospettiva strategica si inseriscono i fatti sopra richiamati e fornisca immediatamente garanzie circa il perimetro occupazionale delle risorse ex Fastweb che sono state interessate dalla cessione dei rami di azienda, convocando le Segreterie Nazionali e le RSU.

 

Le Segreterie Nazionali

SLC-CGIL          FISTEL-CISL          UILCOM-UIL          UGL Telecomunicazioni

0
0
0
s2sdefault