ACCEDI lucchetto rosso

“Sarebbe imbarazzante che la decisione dell’Antitrust brasiliana determinasse la vendita da parte di Telecom di Tim Brasil per favorire Telefonica, nel totale silenzio del governo italiano e del Presidente del Consiglio dei Ministri.” Così dichiara Michele Azzola, segretario nazionale Slc Cgil, dal presidio dei lavoratori Telecom in corso a Roma a Palazzo Montecitorio.

“Il Cade brasiliano ha imposto a Telefonica la diluizione della sua partecipazione in Vivo o l’uscita da Telco. Ci aspettiamo che il governo faccia sentire la sua voce impedendo che a rimetterci siano gli interessi nazionali. Letta non può continuare a nascondere la testa sotto la sabbia e deve dare precise garanzie al paese sulle prospettive della terza azienda italiana e sul rilancio degli investimento necessari a costruire la banda larga.”

“Chiediamo ai parlamentari – conclude il sindacalista - di sostenere la legge di modifica sull’Opa e di promuovere iniziative volte a costringere il governo ad aprire un tavolo con le parti sociali sul futuro di Telecom.”

0
0
0
s2sdefault