ACCEDI lucchetto rosso

Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL esprimono disagio di fronte al perdurare di voci, alimentate da responsabili territoriali Telecom,  di possibili esternalizzazioni di attività di ambito staff. In particolare ci riferiamo ad attività svolte nei cicli attivi e passivi di AFC.SA.CA e AFC.CA.CP (Servizi Amministrativi). Nonostante la Direzione Centrale di Risorse Umane rassicuri sull’inconsistenza di tali voci non è possibile non stigmatizzare come sul territorio continui a circolare di tutto, compreso il nome dell’outsourcer che prenderebbe in carico il lavoro e le aree aziendali nelle quali sarebbe ricollocato il personale di staff attualmente impiegato in queste attività. Potremmo dire un film già visto dove, oramai, si fa fatica a capire se davvero la mano destra non sappia cosa fa la sinistra in Telecom o se siamo di fronte ad un “gioco delle parti” che prima o poi dovrà finire.

Tutto questo avviene per un settore, lo staff, per il quale ancora l’azienda non ha dato seguito all’impegno ad aprire un tavolo di confronto stabilito lo scorso 27 marzo.

A questo punto chiediamo ai responsabili Telecom di smentire ufficialmente le voci su questa esternalizzazione di attività e di calendarizzare al più presto l’incontro sulle prospettive delle aree di staff.

 Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault