ACCEDI lucchetto rosso

“Il governo deve dare risposte al Paese e ai lavoratori di Telecom Italia. Quello che sta avvenendo in queste ore all’interno dell’azionariato di Telecom Italia, le preoccupazioni manifestate dal Presidente della Consob Giuseppe Vegas e le decisioni assunte dall’antitrust brasiliano che condizionano le scelte dell’azienda di telecomunicazioni italiana, sono la dimostrazione di quanto sia necessario introdurre regole che garantiscano trasparenza e rispetto dell’insieme degli azionisti” così dichiara Michele Azzola, segretario nazionale Slc Cgil che domattina sarà con i lavoratori al presidio a Montecitorio.

“Risulta ancora più evidente la necessità che il Governo sviluppi politiche industriali per il settore delle TLC anche alla luce dei dati drammatici sullo stato della rete che emergono da tutti gli studi europei e nazionali e che domani non potranno che essere confermati dal trio di esperti capitanati da Caio -  termina Azzola. E’ arrivato il momento per il Governo di assumersi la piena responsabilità sulla vicenda rappresentando in maniera chiara e inequivocabile quale sia la posizione dell’esecutivo guidato da Letta.”

0
0
0
s2sdefault